La piantaggine. Erba felice per la salute.

piantaggine lanceolataDiffusissima nei nostri prati, la piantaggine lanceolata, comunemente vista come un’inutile infestante, è un’erba perenne ricca di principi utili alla salute. Raccogliendola, possiamo quindi rendere più ricca la nostra tavola e la nostra alimentazione.

Plantago_lanceolataFacilissima da riconoscere per la tipica forma a lancia delle foglie solcate da nervature parallele, la piantaggine cresce davvero ovunque, ed essendo perenne può essere colta in qualunque periodo dell’anno. Inoltre, la grande resistenza del suo rizoma rende la raccolta praticamente ininfluente dal punto di vista della sua presenza. Quando viene raccolta, in pratica, nuove foglioline spuntano ai lati del taglio molto in fretta.

La piantaggine ha buone proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, decongestionanti ed espettoranti.

In particolare, la sua azione antinfiammatoria e decongestionante è dovuta alla sua ricchezza in acucubina, che viene poi idrolizzata e trasformata in acubigenina. L’acubigenina interviene nei processi metabolici che portano alla sintesi dei mediatori dell’infiammazione, rendendo la piantaggine efficace come coadiuvante del trattamento delle patologie allergiche con sintomatologia a carico delle vie respiratorie, come rinite allergica e bronchite allergica.

Inoltre, l’aubigenina ha una buona azione antibatterica, specialmente nei confronti dello Staffilococcus Aureus. Per questo motivo la piantaggine trova uso anche nel trattamento delle infiammazioni e infezioni delle vie urinarie.

Grazie al suo contenuto di acido silicico e minerali svolge anche una buona azione diuretica e rimineralizzante.

Può essere utilizzata sia cruda che cotta per arricchire le insalate o per creare sfiziose ricette di torte salate, primi o crespelle ripiene.vegcrespelle con piantaggine

Oppure può essere utilizzata come infuso dalle proprietà lenitive ed espettoranti. In questo caso occorre un cucchiaio di foglie per tazza d’acqua.

  • Mettete le foglie nell’acqua in ebollizione e spegnete il fuoco
  • Coprite e lasciate in infusione per 10 minuti
  • Filtrate e addolcite a piacere con mieleinfuso di piantaggine

 

Spread the love

2 commenti

  1. Bell articolo. ben saecificpto. Sono molto interessata ai argomenti del genere, dato che sono ai primi passi della Agricoltura Organica. Per adesso cerco di capire, cosa cresce (o, non cresce) su questo tipo di terra. (Montagna). Arivera il giorno anche per i animali da cortile. Grazie.

    • Grazie a te. L’agricoltura organica è sicuramente un passo importante se desideriamo cambiare il volto di quello che mangiamo.
      In bocca al lupo. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *